Risky business

Per il nostro anniversario, abbiamo avuto l’idea di trascorrere il weekend a Santa Monica. Bello, direte voi. Il solo e unico problema è Leo, lasciarlo ad Austin da solo sapendo che casa nostra diventerà una polveriera. Quando siamo via, infatti, lo scenario che mi figuro solitamente prevede: – la polizia che irrompe di notte, allertata…

Le prime 24 ore…

Dopo un anno e mezzo di pandemia, finalmente si torna a casa. Il viaggio è lungo, anzi, sembra ancora più lungo perché la preparazione è più complicata, con le nuove norme anti Covid, le form da compilare, il test rapido da fare prima di partire. Ma il piacere di atterrare a Malpensa quest’anno è ancora…

Grazie Texas, grazie Pfizer!

Il nostro turno di vaccinarci è arrivato davvero in fretta. Del resto, in Texas il ritmo con il quale le persone vengono vaccinate è impressionante: ieri eravamo a quasi 3.900.000 persone, circa il 13,3% della popolazione. Si vaccina ovunque, a qualunque ora, in qualsiasi modo. Mio marito, da buon tifoso di automobilismo, ha ricevuto la…

Little Italy ad Austin – TX

Quando ero in Italia e Leo andava alle elementari, guardavo con curiosità le mamme dei bambini cinesi arrivare all’ora di uscita dalla scuola, prelevarli con un sorriso e sgattaiolare via ignorando gli inviti a fermarsi per un caffè fatti da me e dalle altre mamme caciarone del quartiere. Ma come, nemmeno un caffè… Potrebbe fermarsi…

American Teenager

Il nostro bambino non esiste più. Al suo posto c’è una creatura deforme e a volte crudele. I suoi lineamenti morbidi si sono fatti spigolosi, come se all’interno di quel corpo ci fosse qualcuno che spinge per farsi spazio. Il suo naso è cambiato, gli zigomi si sono fatti affilati e taglienti (come la sua…

Austin, 15 febbraio 2021 h 2:07 AM. E la luce si spense.

Te ne rendi conto anche se è notte, perché i led si oscurano, gli orologi smettono di segnare il trascorrere del tempo e soprattutto quel ronzio a cui non fai più caso, quel ronzio che è un po’ il respiro della tua casa, cessa. Quel respiro è l’aria calda che esce dalle bocchette del condizionamento….

Home sweet home

Il nostro contratto di affitto è in scadenza, quindi ci siamo messi da qualche settimana alla ricerca di una casa nuova. Non è così semplice, perché sembra che ad Austin tutti siano impazziti. C’è un esodo di massa verso la nostra città, che fa paura: i californiani hanno voltato le spalle alle spiagge di Santa…

Hazzard(o)

Quando Leo ha preso la patente, la prima cosa che abbiamo fatto è stata aggiungerlo all’assicurazione della nostra auto. L’assicuratore, un ragazzone americano tutto denti perfetti e vocione gioviale, ci ha sparato subito un bel preventivo sopra i 5.000 dollari all’anno per tutti e tre, e dato che a noi è caduta la faccia sulla…

Work in regress

Quando sono arrivata in Texas, per un po’ di tempo il mio mondo si è limitato a quello degli Italiani che, come noi, avevano avuto una buona occasione di lavoro qui e che avevano avuto il coraggio di accettarla. Per molti di loro, poi, non si era trattato nemmeno di un grande salto nel buio,…

I ricchi

Il quartiere in cui vivo ad Austin si chiama Westlake. Quando dite a qualcuno di Austin che vivete a Westlake dovete essere pronti a ricevere una di quelle espressioni facciali che dicono “Ahh, beh”. Sì, perché a Westlake ci vivono i ricchi. Ma i ricchi, ricchi. Prima di farvi idee strane, ci vivono anche quelli…